stampa
  invia
Archivio News
8 settembre 2010
PROGETTO "SicuraMENTE": L'EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE

"Una guerra contro gli incidenti stradali" alla quale Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. insieme alla Regione, all'Ufficio scolastico del FVG e alla Polstrada, con la collaborazione delle Università di Trieste ed Udine, vogliono rispondere con un progetto organico di sicurezza stradale che interessi tutti i giovani, dai 4 ai 18 anni di età.
Come annunciato ieri dall'assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi, la Regione stanzia per il prossimo triennio 350 mila euro, affidandosi alle competenze dell'Ufficio scolastico, di FVG Strade e della Polizia stradale per avviare di fatto - probabilmente tra i primi in Italia - percorsi formativi e didattici di educazione stradale all'interno della scuola, di ogni ordine e grado.

Nasce così il progetto "SicuraMENTE", prendendo a modello anche le buone pratiche di altri Paesi europei (come ad esempio l'Olanda), per insegnare nelle scuole la cultura e la didattica della sicurezza e la psicologia del traffico, che si inserirà tra le materie di studio della scuola del Friuli Venezia Giulia, coinvolgendo nel primo anno di programmazione 11 scuole per estendersi poi a tutti gli altri istituti.
Si inizierà quindi dal prossimo anno scolastico con un progetto-pilota che interesserà quattro scuole ed istituti comprensivi nella provincia di Trieste, tre ad Udine (dove sarà realizzato un campus-scuola per i più piccoli, sul modello di quello già allestito nel capoluogo regionale), due a Gorizia e due nel Pordenonese, grazie al lavoro di un gruppo di esperti che avranno il duplice compito di "formare" sia gli alunni che gli insegnanti.