stampa
  invia
Archivio News
27 settembre 2010
SR 252 - CANTIERI DI SEI ROTONDE ENTRO IL 2011
I cantieri per gli interventi di messa in sicurezza di automobilisti e comunità locali lungo la strada regionale 252 ''Napoleonica'' inizieranno entro la fine del 2011 e riguarderanno la costruzione di sei rotatorie che verranno realizzate con uno stanziamento iniziale di 4 milioni di euro a carico dell'Amministrazione regionale.
Lo ha comunicato in un incontro tenutosi venerdì pomeriggio l'assessore regionale alla Viabilità e Infrastrutture di Trasporto Riccardo Riccardi, presenti l'assessore alla Viabilità della Provincia di Udine Fabio Marchetti e il direttore generale di FVG Strade Oriano Turello, di concerto con i sindaci dei Comuni di Codroipo, Bertiolo, Lestizza, Talmassons, Gonars, Bicinicco, Castions di Strada e Mortegliano.

Avviati i lavori per la sistemazione degli incroci con la strada provinciale ''di Mortegliano'' e con la provinciale ''del Torsa'' in comune di Talmassons, ora le verifiche e simulazioni sui carichi di traffico realizzate da Friuli Venezia Giulia Strade SpA sull'intera direttrice della ''Napoleonica'' hanno consentito di individuare gli ulteriori sei interventi da progettare e finanziare, in sintonia tra Regione, Provincia ed Enti locali.
''Dopo tanti anni di attesa desideriamo rendere al più presto questa strada un vero sistema viario per il Medio Friuli - ha affermato Riccardi - più vivibile per i residenti e più sicura per un traffico, anche pesante, che sarà destinato ad aumentare con i lavori sull'autostrada Venezia-Trieste''.
Nel corso del vertice sono state localizzate le seguenti rotatorie: a Codroipo all'intersezione con via del Forte (ingresso Est a Villa Manin); a Bertiolo all'intersezione con la strada provinciale 61; tra i comuni di Lestizza e Talmassons all'incrocio con la provinciale 7; in comune di Castions di Strada all'intersezione con la strada regionale 353 ''della Bassa Friulana'' che da Mortegliano porta a Castions; in comune di Gonars all'intersezione con la provinciale 85. Sempre a Gonars verrà infine risolto il nodo di Ontagnano (intersezione tra la SP 94 e la SP 80).