stampa
  invia
Archivio News
17 novembre 2010
EDUCAZIONE STRADALE E PSICOLOGIA: CONVEGNO A TRIESTE IL 22 NOVEMBRE

Friuli Venezia Giulia Strade SpA presenta il convegno "Educazione stradale e Psicologia: una sinergia efficace nella didattica della sicurezza”, che si terrà a Trieste lunedì 22 novembre 2010.
Il convegno, organizzato nell'ambito del progetto triennale di educazione alla sicurezza stradale “SicuraMENTE” rivolto alle scuole di ogni ordine e grado in collaborazione con l’Assessorato alle Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione territoriale e Lavori pubblici della Regione e con l'Ufficio Scolastico Regionale, si svolgerà dalle ore 9,30 alle ore 12,30 presso l'Aula Magna dell'I.T.I. “Alessandro Volta” di Trieste - via Monte Grappa n. 1 (vedi locandina e programma allegati).
Obiettivi principali di questo progetto, oltre alla promozione dell’educazione alla sicurezza stradale e alla diffusione della cultura della sicurezza fin dalla scuola del primo ciclo, sono quelli di comprendere gli atteggiamenti dei bambini e ragazzi nei confronti delle protezioni dal rischio stradale, il significato che per loro riveste il rischio e indagare la percezione di gravità ad esso collegata a livello autoriferito, prossimale e distale, favorendo comportamenti responsabili tramite strategie comunicative adeguate a favorire la consapevolezza individuale sui fattori protettivi della salute (life skills). 
Il progetto"SicuraMENTE", che si attua grazie alla preziosa collaborazione delle Università degli Studi di Trieste e di Udine, delle Polizie Municipali di alcuni dei Comuni della regione, della Polizia Stradale e delle Aziende per i Servizi Sanitari del territorio regionale, ha come caratteristica più significativa la trasversalità disciplinare: vengono trattate infatti tematiche di educazione alla sicurezza stradale, tenendo conto degli sviluppi sia nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza che della didattica della fisica con la trattazione delle connesse tematiche riguardanti lo studio del moto. Si prevede in particolare l’ approfondimento di argomenti appartenenti a diverse branche della Psicologia: dallo studio della percezione e dell’attenzione in relazione alla guida di veicoli, alla Psicologia del Traffico, che rappresenta un settore della Psicologia applicata poco conosciuto in Italia ma diffuso nei paesi nordici (come Germania, Olanda, Svezia) considerati “virtuosi” nell’ambito dell’educazione stradale. Tramite una vera e propria didattica della sicurezza dobbiamo infatti cercare, con l’aiuto delle varie realtà istituzionali del territorio, di sviluppare negli alunni quel senso civico che deve accompagnare il cives durante l’intero arco della vita e in tutti gli ambiti di azione, creando quelle competenze trasversali che permettano di capire quanto importante sia conoscere e valutare il rischio in ogni sua forma e agire comportamenti responsabili a salvaguardia di se stessi e degli altri. Sulla strada, in primis, e in generale nella vita quotidiana.
Con tali finalità, il Convegno, aperto al pubblico, rappresenta per dirigenti scolastici e docenti un’ occasione di informazione e confronto con alcune delle realtà più significative, in ambito accademico e professionale, del settore psicologico sia a livello regionale che nazionale.