stampa
  invia
Archivio News
1 marzo 2011
CONSEGNATI I LAVORI PER IL NUOVO SOTTOPASSO DI AMARO (SS 52 "Carnica")
Un nuovo sottopasso, che eliminerà l'attuale pericoloso incrocio ad Amaro, tra la via San Valentino e la statale 52 ''Carnica'', sarà realizzato in circa un anno di lavoro grazie ad un intervento finanziario della Regione di 1,7 milioni di euro.
Venerdì scorso, presso il municipio di Amaro, il presidente della Regione Renzo Tondo e l'assessore alla Mobilità e Trasporti del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi hanno partecipato all'atto della formale consegna dei lavori tra il presidente di FVG Strade Giorgio Santuz e l'impresa ''Tomat'' di Tolmezzo, che curerà la realizzazione dell'opera. 
Un'infrastruttura, ha osservato il sindaco della cittadina carnica Laura Zanella, ''attesa da 30 anni ma fondamentale per Amaro, in quanto tende a ricucire un territorio comunale spezzato, dal suo centro storico verso la Zona industriale ed una parte delle sue aree residenziali''.
''Un'opera quindi di cerniera ma anche di protezione del traffico veicolare e pedonale locale - ha sottolineato Riccardi - che stava nel cassetto ormai da troppi anni e che con soddisfazione vediamo curata da un'impresa del Friuli''. Secondo il presidente della Regione, ''dunque prosegue l'impegno di Regione e FVG Strade, con il suo presidente Giorgio Santuz, per eliminare le criticità della viabilità nella montagna regionale''. 
Nuove opere infrastrutturali che hanno il triplice, importante obiettivo, ha indicato il presidente Tondo, di eliminare la ''marginalità'' fisica del Friuli Venezia Giulia nel contesto europeo, di mettere in sicurezza l'assetto viario regionale, di aprire cantieri in grado di far ricadere sul territorio ingenti risorse pubbliche. 
Il nuovo sottopasso su via San Valentino avrà una lunghezza di una sessantina di metri, sarà largo 5,60 metri e sarà dotato di un marciapiede di un metro, percorribile anche da persone disabili in carrozella. Contestualmente sarà anche costruita una rampa di accesso sulla statale 52 in direzione Stazione Carnia, con l'ampliamento dell'esistente ponte sul rio Sgneaule. Complessivamente i lavori dureranno circa dodici mesi, ma grazie all'utilizzo di un manufatto scatolare in cemento armato (cioè il vero e proprio sottopasso) che sarà inserito tramite martinetti idraulici sotto la statale, il tempo d'interruzione del traffico lungo l'asse della strada ''Carnica'' sarà limitato a sole 56 ore, dalle 22.00 di un venerdì alle ore 6.00 del mattino del lunedì successivo.