stampa
  invia
Archivio News
7 marzo 2011
PRESENTAZIONE AI SINDACI DEI PROGETTI PER LA SISTEMAZIONE DELLA SR 252
La SR 252 ''Napoleonica'' - che unisce Codroipo a Palmanova attraversando diversi Comuni, asse stradale di grande utilità e molto frequentato, ma anche molto pericoloso per i numerosi attraversamenti e la velocità, spesso alta, sostenuta dagli utenti - sarà sistemata e messa in sicurezza con la realizzazione di sei rotonde con una spesa complessiva di quasi 5 milioni di euro. 
Sabato mattina nel Municipio di Codroipo, l'assessore regionale alla Viabilità Riccardo Riccardi, ha incontrato assieme all'assessore provinciale alla Viabilità Fabio Marchetti, e al presidente di FVG Strade Giorgio Santuz, i sindaci o gli amministratori dei Comuni interessati (Codroipo, Gonars, Bicinicco, Castions di Strada, Mortegliano, Bertiolo, Talmassons e, unico assente, Lestizza) per presentare i progetti preliminari delle sei rotonde redatti da FVG Strade. ''Una riunione operativa e concreta - ha affermato Riccardi - che ora dovrà portare, nei tempi più rapidi alla redazione dei progetti definitivi e quindi a tutte le procedure per giungere, si spera entro il 2012, all'affidamento dei lavori e alla realizzazione delle opere che abbiamo ideato e finanziato con quasi 5 milioni di euro per mettere in sicurezza questa importante arteria''.
I progetti di sistemazione di diverse intersezioni a raso e semaforizzate lungo la SR 252 - come è emerso dall'incontro - nasce dall'esigenza di migliorarne la funzionalità e la sicurezza. I punti critici del tracciato sono le intersezioni a raso nelle quali le manovre di svolta a sinistra e quelle di attraversamento risultano difficoltose e rischiose sia per l'alta velocità dei veicoli che procedono lungo la strada principale sia per l'assenza spesso di corsie specializzate per la svolta a sinistra. La probabilità di incidenti è elevata anche per la numerosità di intersezioni e accessi. FVG Strade nel 2010 ha eseguito rilievi dei flussi di traffico e uno studio di fattibilità volti a individuare le soluzioni tecniche per le intersezioni più importanti. Si tratta di intersezioni a raso, una delle quali semaforizzata, tra la SR 252 e altre strade importanti (strade regionali o provinciali).
Le soluzioni proposte da FVG Strade consistono nella sistemazione a rotatoria delle attuali intersezioni, in cui tutti i veicoli provenienti da qualsiasi direzione, devono rallentare, dare la precedenza a chi circola sull'anello e poi proseguire a bassa velocità (20-40 km/h). Le rotatorie previste sono quelle relative alle intersezioni: con Via del Forte (ingresso Est a Villa Manin) in Comune di Codroipo; con la SP 61 in Comune di Bertiolo; con la SR 353 in Comune di Castions di Strada; con la SP 85 in Comune di Gonars; con la SP 94 e la SP 80 (Ontagnano) in Comune di Gonars (queste rotatorie vengono realizzate da FVG Strade in ''delegazione amministrativa''); con fondi di FVG Strade sarà invece realizzata la rotonda all'intersezione con SP 7 in Comune di Talmassons. A tale elenco devono aggiungersi 2 rotatorie che la Provincia di Udine sta realizzando in Comune di Talmassons alle intersezioni con la SP 78 e con la SP 43. Le rotatorie sono state progettate nel rispetto delle norme (D.M. 19/04/2006) e delle Linee Guida elaborate da FVG Strade e quindi avranno tutte gli stessi standard e saranno omogenee e con lo stesso tipo di segnaletica.
Gli amministratori comunali hanno espresso consenso ai progetti - che ora saranno inviati loro in visione - salvo la necessità di risolvere qualche punto specifico legato alla particolarità del territorio e agli insediamenti esistenti. Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore Marchetti. Per l'assessore Riccardi ''il lavoro di squadra che stiamo portando avanti nel settore della viabilità sta dando i suoi frutti. Importante è poi la condivisione manifestata dai Comuni. Ora bisogna procedere con rapidità: sia perché la SR 252 ha assoluta necessità di questi interventi, sia per rendere produttive, in questo momento di crisi, le risorse che abbiamo messo a disposizione per queste opere''.