stampa
  invia
Archivio News
19 aprile 2011
CONSEGNATI I LAVORI DELLA ROTATORIA DI CARPACCO SULLA SR 463
Un nuovo tassello del grande mosaico della viabilità regionale è stato posto ieri 18 aprile a Carpacco (in Comune di Dignano, UD) con l'affidamento dei lavori per la realizzazione della rotonda tra la SR 463 "del Tagliamento" e la SP 62 "di Coseano". Alla cerimonia erano presenti, oltre al presidente di FVG Strade Giorgio Santuz e al direttore Oriano Turello, l'assessore regionale alla Viabilità Riccardo Riccardi e il sindaco di Dignano Gianbattista Turridano.
Come è stato messo in evidenza, per Dignano l'opera era molto attesa per mettere in sicurezza un tratto di strada (la 463) a flussi di traffico molto elevati anche di mezzi pesanti e dare possibilità di movimento all'innesto con la viabilità provinciale. La Regione intende così procedere con il programma di ammodernamento di tutta la rete viaria, dando un importante contributo alla sicurezza e alla fluidità del traffico anche tramite FVG Strade, che funge da braccio operativo della Regione e stando vicina ai Comuni cerca di realizzare con i mezzi a disposizione gli interventi ritenuti necessari. 
La rotatoria che sorgerà a Carpacco (la procedura è stata effettuata del Commissario per la terza corsia della A4) è del tipo convenzionalec secondo la classificazione prevista dalle norme in vigore. Avrà un diametro esterno di 38 metri, il diametro dell'isola centrale sarà di 22 metri, la larghezza della sede stradale sarà di 8 metri; la larghezza delle corsie di ingresso di 3,50 metri; il raggio di entrata minimo di 14 metri e quello massimo di 15; la larghezza delle corsie di uscita di 4,50 metri, il raggio di uscita massimo di 20 metri. La capacità totale della rotatoria sarà superiore a 2.644 autovetture ora.
La disposizione planimetrica dell'opera prevede l'occupazione di nuove aree a Nord-Ovest (terreni privati condominiali) a Sud-Ovest (terreno privato già delimitato da una recinzione) e a Sud-Est di proprietà comunale destinata all'area cimiteriale. La viabilità interna all'area cimiteriale subirà una variazione in quanto l'ingresso al parcheggio avverrà dall'attuale varco su via Rodeano, mentre l'uscita sarà su Via Maseris, lungo la strada che affianca il cimitero parallelamente alla SR 463. Sono inoltre previsti: attraversamenti pedonali, opere a tutela delle utenze deboli, segnaletica orizzontale e verticale, illuminazione stradale esterna alla viabilità. Il costo sarà di 500 mila euro; il termine previsto per il completamento dell'opera è di 90 giorni dalla consegna dei lavori.