stampa
  invia
Archivio News
7 giugno 2011
"SicuraMENTE": L'EDUCAZIONE STRADALE ENTRA NELLE SCUOLE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Cultura della sicurezza stradale fin dalla scuola del primo ciclo. Questo uno degli obiettivi del progetto “SicuraMENTE” che il 6 e 7 giugno è entrato nel vivo con due giornate di formazione rivolte ai docenti di tutte le scuole della regione, per condividere e coordinare la programmazione delle azioni di educazione stradale da mettere in campo per il prossimo anno nelle scuole di ogni ordine e grado.
Il programma, il 6 giugno all’Istituto Stringher di Udine e il 7 alla scuola media Addobbati di Trieste alla presenza del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Daniela Beltrame, dell’Assessore regionale alla Mobilità e Infrastrutture di Trasporto Riccardo Riccardi e del Presidente di FVG Strade Giorgio Santuz, è stato incentrato sui percorsi nelle scuole che hanno già avviato il Concorso d’idee per l’ideazione di una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza da parte dei ragazzi utilizzando la metodologia della peer education.

“Gli obiettivi del progetto “SicuraMENTE” – spiega il direttore generale dell’ufficio scolastico regionale Daniela Beltrame – oltre alla diffusione di una cultura della sicurezza nelle scuole, sono quelli di comprendere gli atteggiamenti dei bambini e ragazzi nei confronti del rischio stradale favorendo contemporaneamente comportamenti responsabili. Le azioni del progetto sono mirate e soprattutto coordinate in un unico sistema formato da Regione, Ufficio scolastico Regionale, Fvg Strade, Università di Trieste e Udine, ASS e Polizia stradale, garantendo efficienza ed evitando sprechi e sovrapposizioni”. 
Dal canto suo l’Assessore Riccardi ha evidenziato come la “Regione abbia messo sul piatto per il prossimo triennio la somma di 350 mila euro destinati a percorsi formativi e didattici di educazione stradale all'interno della scuola. Un’operazione senza precedenti che parte dai bambini, ma è destinata anche a studenti, ultrasessantenni, neopatentati e autotrasportatori, per far capire i rischi della strada, i comportamenti e le responsabilità nell'intento di ridurre quanto più possibile il numero di incidenti sulle strade. In questo senso – conclude Riccardi – per il progetto complessivo è stato stanziato oltre 1milione di euro dalla Regione e da Friuli Venezia Giulia Strade, che ha anche stipulato una convenzione con l’Università di Udine per la gestione operativa.” 
Tra le iniziative più importanti, come ricordato dal Presidente di FVG Strade Giorgio Santuz, è prevista anche la realizzazione di un campo scuola presso l’area della motorizzazione civile di Codroipo.