stampa
  invia
Archivio News
30 giugno 2011
A BREVE PARTENZA DEI LAVORI DELLA ROTATORIA DI FOGLIANO
Sono stati consegnati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria a Fogliano, all'incrocio tra la strada regionale 305 "di Redipuglia" (al Km 11+400) e la provinciale 1, verso San Pier d'Isonzo, Pieris e la statale 14.
Un'infrastruttura importante per il territorio limitrofo (lungo la 305 transitano una media di circa 25 mila mezzi/giorno), come ha ricordato il sindaco di Fogliano-Redipuglia, "un'opera di fatto non di grande rilievo ma focale per il servizio che viene ad offrire alla comunità locale", ha indicato l'assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi.
Secondo lo stesso Riccardi, poi, gli interventi previsti sulla regionale "di Redipuglia", accanto a quelli realizzati e programmati lungo la strada regionale 56 e le statali 13 e 14, confermano la volontà della Regione, grazie all'impegno continuo di FVG Strade SpA, di voler mettere mano alla riqualificazione ed all'ammodernamento di assi considerati fondamentali per la fluidificazione del traffico e la maggior sicurezza per gli utenti della strada, automobilisti e pedoni.
In questo scenario, ha rilevato Riccardi, occorre inoltre sottolineare l'intervento di FVG Strade, sempre sulla 305, della cosiddetta variante di Mariano del Friuli (un impegno finanziario di 25 milioni di euro) ed i 7 milioni di euro previsti per una serie di opere a Monfalcone, "per le quali, dopo il perfezionamento di alcune procedure, riteniamo di essere prossimi all'avvio dei lavori".
Alla rotonda di Fogliano, è stato evidenziato oggi alla presenza tra gli altri del presidente della Provincia Enrico Gherghetta e del presidente e del direttore generale di FVG Strade, Giorgio Santuz ed Oriano Turello, si accompagnerà anche la realizzazione lungo la 305, in corrispondenza di esistenti passaggi pedonali, di una serie di "isole salvagente" tra le due corsie di marcia in prossimità delle scuole e del cimitero, dell'incrocio di via della Stazione, della stazione ferroviaria, nel centro di Redipuglia ed in particolare del Sacrario di Redipuglia, più volte funestato da incidenti anche mortali.
Il costo delle opere previste ammonta complessivamente a 750 mila euro, di cui 250 mila di provenienza statale.
20 giugno 2011
CONVEGNO SULLE ULTIME FRONTIERE DELLA SICUREZZA
A conclusione del convegno svoltosi a Cividale lo scorso sabato 18 giugno dal titolo: "Motociclisti: ultime frontiere della sicurezza", l'Assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccadi ha osservato: "Se qualcuno ancora si chiede perché la Regione od altre istituzioni pubbliche impegnano risorse finanziarie, anche di una certa consistenza, per promuovere una cultura della sicurezza stradale, in particolare rivolta ai nostri giovani, le cifre che indicano nel 2009 sulla strade della regione ben 117 morti e 6.016 feriti offrono putroppo da sole una risposta".
E tra le inziative messe in campo dall'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia, congiuntamente a FVG Strade SpA, Ufficio scolastico regionale, Polstrada ed Università di Udine, figura proprio il progetto "SicuraMENTE" - dotato complessivamente di 1,2 milioni di euro - per attività di ricerca, formazione, comunicazione ed informazione dedicate soprattutto alle categorie ritenute più "sensibili". Ultrasessantenni, autotrasportatori ma in particolare neopatentati e studenti sono infatti la platea alla quale si indirizza "SicuraMENTE", nel cui ambito il professor Bruno Tellia, dell'ateneo friulano, ha presentato alcuni dati oltremodo significativi sull'incidentalità sulle due ruote proprio in occasione dell'incontro organizzato a Cividale da FVG Strade, con il suo presidente Giorio Santuz, e dall'Associazione Motostaffetta friulana, guidata da Daniele Decorte.
14 giugno 2011
LIGNANO: PRESENTATO IL SERVIZIO PER MONITORARE IL TRAFFICO SU AUTOSTRADA E SR 354; ATTIVI 10 INFO-POINT

E' stato presentato domenica 12 giugno a Lignano dall'Assessore regionale Riccardi, dal Presidente di FVG Strade Santuz e dal Direttore operativo di Autovie Venete Razzini, il nuovo servizio - primo in Europa - che consentirà ai turisti di verificare, gratuitamente e in tempo reale sul proprio cellulare o seguendo gli aggiornamenti sugli appositi "info-point", le condizioni di percorribilità dell'arteria di collegamento fra la località balneare e il casello autostradale di Ronchis. Un intervento da circa 600 mila euro grazie al quale si potrà programmare il tragitto di andata e ritorno evitando i momenti di traffico intenso, soprattutto durante i fine settimana.
Dieci sono gli "info-point" messi a disposizione da Autovie Venete e installati da FVG Strade, con la Collaborazione del Comune, nei punti più frequentati della località balneare, Terrazza Mare e uffici spiaggia 1 ter, 6, 10 e 17, piazza Fontana e Municipio a Sabbiadoro, Tenda Bar e Terme a Pineta, ufficio spiaggia campeggio Pino Mare a Riviera.
Questi monitor da 40 pollici con pc integrato, sui quali sarà possibile visionare il traffico anche di tutta la rete autostradale gestita da Autovie Venete, verranno affiancati da cinque impianti wi-fi e blue tooth (altri ne verranno installati prossimamente). Nelle aree coperte dal servizio, senza la necessità di collegamenti via cavo, si potranno così ottenere le informazioni sul traffico 24 ore su 24 direttamente dal proprio telefonino.

9 giugno 2011
FUNZIONARI RUSSI A LEZIONE DA FVG STRADE
Acquisire informazioni sulle modalità di gestione di FVG Strade e come capire come la Società gestisce i propri rapporti con la Regione Friuli Venezia Giulia per realizzare opere e infrastrutture viarie. Questo l’obiettivo della vista di una delegazione di funzionari di alcuni ministeri russi che oggi giovedì 9 giugno saranno presenti presso la sede di FVG Strade S.p.A. per capire come funziona la Società alla luce del ruolo operativo assunto nei confronti della Regione Friuli Venezia Giulia. La delegazione russa, in Friuli dal 6 all’11 giugno per una serie di incontri, sarà accompagnata dal Forser, l’ente di formazione e servizi per la pubblica amministrazione, che metterà a disposizione un traduttore durante l’arco della giornata.

7 giugno 2011
"SicuraMENTE": L'EDUCAZIONE STRADALE ENTRA NELLE SCUOLE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Cultura della sicurezza stradale fin dalla scuola del primo ciclo. Questo uno degli obiettivi del progetto “SicuraMENTE” che il 6 e 7 giugno è entrato nel vivo con due giornate di formazione rivolte ai docenti di tutte le scuole della regione, per condividere e coordinare la programmazione delle azioni di educazione stradale da mettere in campo per il prossimo anno nelle scuole di ogni ordine e grado.
Il programma, il 6 giugno all’Istituto Stringher di Udine e il 7 alla scuola media Addobbati di Trieste alla presenza del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Daniela Beltrame, dell’Assessore regionale alla Mobilità e Infrastrutture di Trasporto Riccardo Riccardi e del Presidente di FVG Strade Giorgio Santuz, è stato incentrato sui percorsi nelle scuole che hanno già avviato il Concorso d’idee per l’ideazione di una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza da parte dei ragazzi utilizzando la metodologia della peer education.

6 giugno 2011
PROCEDURE SPEDITE PER LA VARIANTE DI MARIANO
''La variante di Mariano, opera attesa da più di trent'anni e sulla quale siamo riusciti ad attivare una fattiva sinergia tra istituzioni, procede speditamente e nei tempi previsti: dopo la posa della prima pietra, il completamento delle bonifiche da ordigni bellici, la rimozione delle interferenze, ora possiamo anche dire di aver dato risposta al settore agricolo per le richieste che ci aveva sottoposto e registriamo che le cento ditte interessate da esproprio sono già state liquidate per l'80 per cento''.
A rendere noto lo stato dell'arte dell'opera affidata dalla Regione in delegazione amministrativa a FVG Strade è stato l'assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi venerdì 3 giugno nel corso di un incontro di aggiornamento sullo stato delle procedure espropriative, sull'inizio dei lavori e sulle interferenze con le strade interpoderali dell'opera attesa da anni e che sarà in grado di snellire e di mettere in sicurezza il traffico lungo le strade regionali 56, ''di Gorizia'', e 305 ''di Redipuglia''. Invitato dal sindaco di Mariano Cristina Visintin, Riccardi ha prima incontrato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del settore agricolo e poi, nella sala consiliare, la popolazione interessata all'opera. In coerenza con gli accordi previsti con il settore agricolo, è stato confermato l'accoglimento delle richieste che ancora restavano in sospeso; in particolare, si tratta dell'adeguamento delle dimensioni di tre sottopassi scatolari: due in corrispondenza del nuovo ponte sul torrente Versa e la realizzazione di un nuovo scatolare per dare continuità alla strada comunale, detta ''strade da Beorcje''.