stampa
  invia
Archivio News
29 novembre 2016
DAL 1° DICEMBRE NUMERO VERDE GRATUITO PER INFORMAZIONI SUL TRAFFICO AUTOSTRADALE
Dal 1° dicembre sarà attivo il nuovo numero verde gratuito 800.99.60.99 che, grazie alle sinergie tra Autovie Venete e Autostrade per l'Italia, fornirà tutte le informazioni sul traffico autostradale del Nordest fino a Milano.
Al telefono risponderanno gli operatori di 'Viaggiando', il Centro informativo di Autovie Venete e Brescia - Padova, attivo dalle 6,00 alle 22,00. Nella fascia notturna sarà invece in funzione un risponditire automatico.

Anche Friuli Venezia Giulia Strade collabora con il Centro radio e, grazie ad apposita convenzione, tramite una linea della centrale operativa di Autovie dedicata esclusivamente a FVG Strade, può far gestire tutte le segnalazioni effettuate al centralino aziendale (040-5604200) anche oltre il normale orario d'ufficio, nelle fasce notturne e nelle giornate festive, con l'operatore di turno che provvede ad attivare immediatamente se del caso il personale di FVGS o le ditte incaricate del servizio di pronto intervento per i necessari interventi di messa in sicurezza e di ripristino della viabilità.
24 novembre 2016
SS 52 "CARNICA": CHIUSURA TRATTO KM 45+800 - KM 46+800 - LOC. FORNI DI SOTTO (UD)
FVG Strade S.p.A. comunica che per consentire lavori urgenti di ripristino funzionale del ponte in muratura posto sulla SS 52 al km 46+400 in loc. Quai - Comune di Forni di Sotto (UD), la SS 52 "Carnica" sarà CHIUSA AL TRAFFICO DALLE ORE 12,00 DI GIOVEDI' 24 NOVEMBRE E FINO AD ULTIMAZIONE DEI LAVORI NEL TRATTO DAL KM 45+800 AL KM 46+800 (ad esclusione dei frontisti compresi tra il km 45+800 e il km 46+250). La viabilità verrà deviata in loco lungo le strade comunali di Forni di Sotto dette Via Roma e Via Borgo Vico, con circolazione regolamentata per un tratto di circa 450 metri della Via Borgo Vico a senso unico alternato con impianto semaforico (tempo massimo di attesa al rosso di quattro minuti). Nel tratto in deviazione sarà in vigore la limitazione di velocità a 30 km/h, il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli ed il divieto di fermata su entrambi i lati stradali. L'impresa è incaricata di effettuare manualmente il pilotaggio del traffico in eventuali condizioni di emergenza (transito di mezzi di soccorso, forza pubblica, ecc.)o in caso di particolari intensità di traffico.
11 novembre 2016
DAL 15 NOVEMBRE SULLE STRADE REGIONALI DI MONTAGNA OBBLIGO DI PNEUMATICI DA NEVE O CATENE A BORDO

Friuli Venezia Giulia Strade comunica che, in conformità con gli altri enti gestori della viabilità nella nostra regione ed analogamente a quanto in vigore nelle ultime stagioni invernali, dal 15 novembre 2016 e fino al 15 aprile 2017 sarà vigente anche sulle strade regionali del territorio montano l’obbligo per tutti gli autoveicoli di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) o avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio.


La misura persegue l’obiettivo di garantire la massima sicurezza e fluidità alla circolazione stradale anche in condizioni meteorologiche avverse nel corso della stagione invernale, in considerazione del fatto che durante tale periodo alcuni tratti della rete viaria in gestione a FVG Strade sono soggetti alla formazione di ghiaccio e a precipitazioni a carattere nevoso che possono condizionare la sicurezza dei viaggiatori, oltreché il regolare flusso del traffico; in questo modo, inoltre, si intende evitare che i veicoli in difficoltà possano eventualmente produrre blocchi della circolazione che rendano di conseguenza difficoltoso, se non impossibile, l’espletamento dei servizi di emergenza, sgombero neve e pubblica utilità.

Dal 15 novembre 2016 e fino al 15 aprile 2017 tale obbligo, segnalato su tutti i tratti mediante apposita segnaletica, sarà vigente sulle seguenti strade regionali
:

·        SS 13 “Pontebbana” dal km 160+220 al km 213+000 (nei Comuni di Gemona del Friuli, Venzone, Moggio Udinese, Resiutta, Chiusaforte, Dogna, Pontebba, Malborghetto Valbruna)

·       
SS 52 “Carnica” dal km 0+000 al km 64+137 (nei Comuni di Venzone, Amaro, Cavazzo Carnico, Tolmezzo, Villa Santina, Enemonzo, Socchieve, Ampezzo, Forni di Sotto, Forni di Sopra, Lorenzago di Cadore) 

·       
SR 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina” dal km 60+100 al km 97+805 (nei Comuni di Montereale Valcellina, Andreis, Barcis, Claut, Cimolais, Erto e Casso)

·       
SR 355 “della Val Degano” dal km 0+000 al km 31+735 (nei Comuni di Villa Santina, Lauco, Ovaro, Comeglians, Rigolato, Forni Avoltri) 

·       
SR 512 “del Lago di Cavazzo” dal km 0+100 al km 13+500 (nei Comuni di Tolmezzo, Verzegnis, Cavazzo Carnico, Bordano, Trasaghis)

·       
SR 646 “di Uccea”dal km 2+600 al km 25+300 (nei Comuni di Tarcento, Lusevera, Resia)

·        SR 465 “della Forcella Lavardet e Valle San Canciano” dal km 10+596 al km 49+800 (nei Comuni di Ovaro e Prato Carnico)

·        SR 552 “del Passo Rest” dal km 0+000 al km 48+600 (nei Comuni di Socchieve, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Meduno, Sequals)

·        Raccordo SS 13/ SS 54 “raccordo a serpentina” dal km 0+000 al km 0+609 (in Comune di Tarvisio)

·       
R.A. 16 “Cimpello Piandipan” dal km 0+000 al km 3+754 (in Comune di Fiume Veneto)


·       
SR 14 "della Venezia Giulia" dal km 158+345 al km 161+150 (in Comune di Trieste)


·       
SR 58 "della Carniola" dal km 0+000 al km 9+229 (nei Comuni di Monrupino, Trieste)


Nel periodo di vigenza dell'obbligo, i ciclomotori a due ruote e i motocicli potranno circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla carreggiata stradale e di fenomeni nevosi in atto.

Si specifica che i pneumatici invernali che possono essere impiegati sono quelli omologati secondo la direttiva comunitaria 92/23/CEE delle Comunità Europee e successive modifiche, ovvero secondo il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione.

I mezzi antisdrucciolevoli impiegabili in alternativa a pneumatici invernali sono quelli di cui al decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 10 maggio 2011 – Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli di categoria M1, N1, O1 e O2. Sono altresì ammessi quelli rispondenti alla ONORM V5119 per i veicoli delle categorie M, N e O superiori, così come è fatto salvo l’impiego dei dispositivi già in dotazione purché rispondenti a quanto previsto dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 13 marzo 2002 – Norme concernenti le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1.

I dispositivi antisdrucciolevoli da tenere a bordo devono essere compatibili con i pneumatici del veicolo su cui devono essere installati e, in caso di impiego, devono essere seguite le istruzioni di installazione fornite dai costruttori del veicolo e del dispositivo. I medesimi dovranno essere montati almeno sulle ruote degli assi motori.

Nel caso di impiego di pneumatici invernali sui veicoli delle categorie M1 e N1, se ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza al fondo stradale.

Nel caso di impiego di pneumatici chiodati, limitatamente alla marcia su ghiaccio, sui veicoli di categoria M1, N1 e O1, l’installazione deve riguardare tutte le ruote, secondo la Circolare n. 58/71 del 22.10.1971 del Ministero dei trasporti e dell’Aviazione civile.

 

9 novembre 2016
BORSA DI STUDIO SULLA SICUREZZA STRADALE PROMOSSA DA FVG STRADE
"La Regione pone il massimo sforzo nella diminuzione degli incidenti stradali, sia con attività di prevenzione in collaborazione con le forze preposte, sia con gli investimenti continui nel miglioramento delle infrastrutture viarie". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e al Territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro, che ha partecipato lunedì pomeriggio nella sede del rettorato dell'Università di Udine alla presentazione del Bando per una borsa di studio sulla sicurezza stradale, promossa da FVG Strade SpA in collaborazione con il Dipartimento politecnico di Ingegneria e Architettura dell'Università di Udine.

L'iniziativa costituisce titolo di ricerca post lauream sul tema 'Sicurezza delle strade: studio comparato delle soluzioni esistenti e soluzioni future nell'ambito della progettazione stradale, progettazione di segnaletica e dissuasori per evitare l'immissione in contromano nelle rampe'.

La borsa di studio è stata promossa da FVG Strade in memoria del proprio dipendente Luca Sussich, tragicamente scomparso lo scorso giugno in un incidente stradale causato da un accesso a una rampa in contromano da parte di un automobilista. Un evento tragico dal quale "nasce la possibilità di salvare altre vite umane, attraverso lo studio e la conoscenza messe a disposizione della collettività", ha rimarcato Santoro.

Lo studio è finalizzato a individuare il miglior sistema, tra progettazione stradale, progettazione di segnaletica e dissuasori per evitare l'immissione in contromano. Non da ultimo il progetto potrebbe essere punto di condivisione e sinergia con altri gestori di reti stardali presenti sul territorio, quali Autovie Venete e ANAS, per sensibilizzare sui migliori interventi possibili nei punti neri a rischio.

Nel 2015 in Italia gli episodi di marcia in contromano su strade e autostrade con conseguenze fisiche sulle persone sono aumentati del 13% rispetto all'anno precedente, passando da 337 a 382. Gli episodi mortali sono stati complessivamente 21, nei quali hanno perso la vita 27 persone. Dei 382 episodi registrati, 310 si sono verificati di giorno.

"La progettualità potrebbe iniziare da uno studio sulle soluzioni attualmente adottate nei diversi Paesi europei, tra cui anche la vicina Slovenia, valutando il grado di efficacia ed eventuali criticità" ha rimarcato Giorgio Damaiani, presidente di FVG Strade.

Alla presentazione della borsa di studio, il cui Bando sarà bandito dall'Università, ha preso parte anche il rettore dell'Università di Udine Alberto Felice De Toni, oltre al responsabile scientifico della borsa di studio, Gaetano Russo.
9 novembre 2016
TRASPORTI ECCEZIONALI: SANTORO, 2MLN A FVG STRADE PER ITINERARI SICURI
Su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e al Territorio Mariagrazia Santoro, la Giunta regionale ha conferito a Friuli Venezia Giulia Strade SpA una delegazione amministrativa intersoggettiva per la realizzazione dell'opera Trasporti eccezionali: interventi sulle strade provinciale 2, regionale 252 e regionale 352.

"Il Servizio Lavori pubblici, Infrastrutture di trasporto e Comunicazione - spiega Mariagrazia Santoro - in collaborazione con FVG Strade e Autovie Venete, ha condotto uno studio analitico delle problematiche connesse ai trasporti eccezionali sulla rete  stradale regionale, con particolare riferimento al collegamento delle aziende collocate nel territorio friulano - tra cui Danieli - e i principali porti regionali. Dopo la ricognizione degli itinerari e delle tipologie di carichi eccezionali per i quali vengono rilasciate le autorizzazioni, lo studio si è soffermato su tre itinerari consolidati dal casello di Udine Sud ai porti di San Giorgio di Nogaro e Monfalcone, verificandone l'idoneità per diversi tipi di convogli con caratteristiche variabili di peso, altezza e lunghezza e identificando puntualmente le criticità presenti lungo tutti gli itinerari".

Tale studio ha consentito di individuare l'itinerario migliore che, con tre interventi puntuali di contenuta complessità e importo, sulla ex strada provinciale 2, sulla strada regionale 252 e sulla strada regionale 352, consente a tutte le tipologie di trasporti eccezionali considerate di raggiungere da Udine Sud la strada statale 14 in comune di Cervignano e, attraverso quest'ultima, direttamente a Est il porto di Monfalcone e a Ovest la connessione con Porto Nogaro attraverso la strada provinciale 80.

L'importo stanziato complessivo dei quadri economici per i tre interventi è pari a 2 milioni di euro. Nel dettaglio si tratta dei lavori di:
- demolizione del sottopasso sulla provinciale 2 in loc. Nogaredo al Torre (61.800,00 euro);
- ristrutturazione del ponte sulla regionale 252 in loc. Visco (130.000,00 euro);
- ridefinizione del profilo longitudinale della regionale 352 sottopasso A4 a Palmanova (1.050.000,00 euro).

"Con questi tre interventi puntuali - conclude Santoro - possiamo garantire una migliore e più sicura rete logistica anche ai trasporti eccezionali della nostra regione".
7 novembre 2016
SICUREZZA STRADALE: OGGI LA PRESENTAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO DI REGIONE E FVG STRADE
Sara' presentata oggi 7 novembre alle ore 16,30 nella sede del Rettorato dell'Universita' di Udine, a Palazzo Florio in via Palladio n. 8 dall'assessore alle Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro e dal presidente di FVG Strade SpA Giorgio Damiani, congiuntamente al rettore dell'Universita' di Udine Alberto Felice De Toni, una borsa di studio sulla sicurezza stradale.

L'iniziativa costituisce titolo di ricerca post lauream sul tema "Sicurezza delle strade: studio comparato delle soluzioni esistenti e soluzioni future nell'ambito della progettazione stradale, progettazione di segnaletica e dissuasori per evitare l'immissione in contromano nelle rampe". 

La borsa di studio e' stata promossa da FVG Strade SpA in memoria del proprio dipendente Luca Sussich, tragicamente scomparso in un incidente stradale causato da un accesso ad una rampa in contromano da parte di un automobilista. 

Alla presentazione prenderanno parte anche il direttore del Dipartimento politecnico di ingegneria e architettura, Marco Petti, e il responsabile scientifico della borsa di studio, Gaetano Russo.
4 novembre 2016
SR 14 "STRADA COSTIERA": DA LUN 7 NOVEMBRE RESTRINGIMENTO DI CARREGIATA E SENSO UNICO ALTERNATO PER LAVORI
Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. comunica che per consentire i lavori di messa in sicurezza della scarpata ferroviaria al km 8+785 lato sx della linea Trieste Centrale - Villa Opicina, da lunedì 07/11/2016 ed occorrendo fino al giorno 10/11/2016 sulla SR 14 tronco costiero sarà istituito, secondo le esigenze del cantiere, un restringimento di carreggiata e/o un senso unico alternato regolamentato da movieri limitatamente alla fascia oraria giornaliera che va dalle ore 9,00 alle ore 17,00. Tali limitazioni, compresa la prima limitazione di velocità a 50 km/h e le successive a 30 km/h nonché il divieto di sorpasso per tutti i veicoli, saranno segnalate in loco secondo le prescrizioni previste dal Nuovo Codice della Strada. E' fatto obbligo all'impresa esecutrice dei lavori di regolamentare il traffico con proprio personale nell'eventualità del passaggio di mezzi di soccorso o adibiti a particolari urgenze o in caso di particolari intensità di traffico.