stampa
  invia
Archivio News
29 maggio 2012
SR 56 - POSA DELLA PRIMA PIETRA DELLA ROTATORIA DI MANZANO (UD)
"Un tassello importante del progetto di riqualificazione complessiva della viabilità di accesso al 'triangolo della sedia', con l'obiettivo di rilanciare la competitività delle imprese e attrarre nuovi investimenti".
Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Mobilità e alle Infrastrutture Riccardo Riccardi intervenendo sabato 26 maggio a Manzano (UD) alla cerimonia di posa della prima pietra della nuova rotatoria sulla strada regionale 56 "di Gorizia", all'altezza dell'incrocio con le provinciali 29 e 78 (via IV Novembre e via del Cristo). L'opera viene realizzata da FVG Strade con un finanziamento regionale di quasi 1,4 milioni di euro.
Inserita nella programmazione delle opere affidate alla Regione da FVG Strade, la nuova rotatoria di Manzano avrà un diametro esterno di 50 metri (34 metri quello dell'isola centrale), con una larghezza della carreggiata di 8 metri. Con queste caratteristiche avrà una capacità di oltre 3.000 autovetture all'ora. Il progetto prevede anche un sottopasso per ciclisti e pedoni, le barriere di sicurezza, un sistema di raccolta delle acque, la segnaletica verticale e orizzontale, l'illuminazione stradale.
Alla cerimonia erano presenti fra gli altri il sindaco di Manzano Lidia Driutti, con molti sindaci e amministratori del territorio, a testimonianza del rilievo di quest'opera per tutto il "triangolo", assieme al vicepresidente della Provincia di Udine Daniele Macorig con l'assessore alla Viabilità Franco Mattiussi, oltre al direttore generale di Fvg Strade Oriano Turello ed ai tecnici della Società. La rotatoria rappresenta, come ha osservato il sindaco di Manzano Lidia Driutti, un'opera lungamente attesa, in grado di risolvere uno dei principali "nodi" del traffico del capoluogo del 'distretto della sedia', un incrocio attualmente regolato da semaforo dove nelle ore di punta si accumulano anche chilometri di coda.
La posa della prima pietra è anche il frutto, ha voluto riconoscere Riccardi, della coesione e collaborazione istituzionale di tutti gli amministratori del territorio del Manzanese, che può essere indicata a esempio. Siamo di fronte ad un lavoro che completa la riqualificazione delle strade regionali 305 e 56, vale a dire l'intero asse Gorizia-Udine, a cui si aggiungerà adesso la Manzano-Palmanova, che permetterà di collegare il "triangolo" direttamente con la rete autostradale.