stampa
  invia
Archivio News
29 giugno 2012
AVVIO AI LAVORI DELLA ROTATORIA BIVIO COSEAT (SR 463)
Trieste, 23 giu - "L'intervento che avviamo oggi riguarda uno dei punti più neri del sistema stradale ordinario del Friuli Venezia Giulia." Lo ha affermato lo scorso 23 giugno l'assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi posando la prima pietra della nuova rotatoria che sostituirà l'attuale conformazione del Bivio Coseat, in Comune di Codroipo. 
Un milione di euro è stato destinato alla trasformazione dell'intersezione tra la SS 13 Pontebbana e l'Osovana (SR 463), che oggi è superata per la conformazione delle svolte e dell'incrocio. Un punto che registra notevoli volumi di traffico e spesso è teatro di incidenti, alcuni con esiti mortali. L'intervento è finanziato dalla Regione e, ha detto Riccardi, potrà essere completato in circa 120 giorni. Si tratta del primo di tre lavori che entro la fine dell'estate partiranno sulla statale 13 in comune di Codroipo grazie ai quali saranno rimossi due semafori consentendo cosi migliore fluidità del traffico e maggiore sicurezza.
Il progetto per Bivio Coseat prevede la realizzazione di una rotatoria a tre bracci. Le geometrie delle corsie, nonché la forma delle isole spartitraffico sono state ottimizzate per rallentare i veicoli in ingresso e favorire l'uscita dall'anello. Un intervento che, ha sottolineato Riccardi, è frutto del lavoro congiunto tra le Istituzioni pubbliche coinvolte e che consentirà di adeguare in modo significativo un'infrastruttura di rilievo fondamentale nel Codroipese con riflessi importanti sulla direttrice che collega l'area pordenonese a quella udinese, ma anche verso Nord lungo l'asse del Tagliamento. 
Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Fabio Marchetti, il presidente di FVG Strade Giorgio Santuz e l'assessore alle Infrastrutture della Provincia di Udine Franco Mattiussi.