stampa
  invia
Archivio News
17 novembre 2015
CONSEGNATI I LAVORI DEL TERZO LOTTO DELLA STRADA DEL MOBILE
La consegna dei lavori del terzo lotto della Strada del Mobile - avvenuta lunedì 16 novembre 2015 - "segna un momento importante perchè l'opera risolve problemi annosi di incroci pericolosissimi per i cittadini e per le imprese grazie a sette rotonde e dà un contributo all'economia della regione per la dimensione ragguardevole dell'intervento". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro a Brugnera all'inaugurazione del lotto 431 della Strada di Sacile, avvenuta all'incrocio delle strade provinciali 70 e 50.

La riqualificazione dell'arteria prevede l'allargamento della sezione stradale con la realizzazione di sette rotatorie per un tratto di lunghezza di circa 5,5 chilometri da via Casut all'intersezione con la strada provinciale Opitergina nella zona industriale di Prata di Pordenone.

Santoro non si è nascosta "un po' di rammarico per il fatto che sia passato moltissimo tempo da quando l'opera è stata finanziata. Questo dimostra - ha aggiunto - che non basta avere buonissime idee, esigenze urgenti sul territorio e risorse per fare le opere, ma occorre che attorno a questi progetti si concentri la buona volontà delle persone".

L'assessore ha ringraziato pertanto il nuovo presidente di FVG Strade SpA Giorgio Damiani e il responsabile del procedimento Luca Vittori "per aver preso in carico queste opere come assolutamente prioritarie" e ha manifestato apprezzamento nei confronti dell'Associazione Temporanea d'Imprese (ATI) per "avere avuto la grandissima sensibilità di informare i cittadini su quello che avverrà" con la stampa di una brochure.

Il presidente di FVG Starde Damiani, da parte sua, ha evidenziato l'attenzione riposta dal progetto nella viabilità pedonale, con il rifacimento di marciapiedi e la creazione di spazi ciclabili.

L'intervento il cui cantiere è stato consegnato lunedì vede come impresa appaltatrice l'ATI tra Adriastrade Srl, Impresa Coletto Srl, De Zottis SpA e Sioss Srl per un importo di progetto di 8.815.514,36 euro.
Vittori è Responsabile Unico del Procedimento (RUP), che per la parte esecutiva si deve a Rolando Tonin della E-Farm Engineering Consulting Srl e per la parte definitiva alla Provincia di Pordenone. 
I lavori, la cui durata di contratto è di 501 giorni, sono diretti da Maurizio Cusin di FVG Strade.

Alla cerimonia hanno preso la parola, in rappresentanza del sindaco di Brugnera, l'assessore comunale Ezio Rover e il sindaco di Prata di Pordenone Dorino Favot, accompagnato dal vice Giovanni Cereser. Se Rover ha parlato di una "giornata che tutti aspettavano", Favot ha sottolineato che la realizzazione delle infrastrutture è un prerequisito per l'uscita dalla crisi.