stampa
  invia
Archivio News
28 giugno 2016
DIVIETO DI TRANSITO PER MEZZI ECCEDENTI LE 7,5 TONNELLATE NEL CENTRO ABITATO DI CORDOVADO (SR 463)
Si informa l'utenza che è stata emessa dal Sindaco di Cordovado apposita ordinanza di istituzione del divieto di transito nei tratti di SR 463 e della SP 18 ricadenti nel centro abitato di Cordovado, con decorrenza 01 luglio 2016 e a tempo indeterminato, per i mezzi di massa complessiva a pieno carico eccedenti i 75 q.li (7,5 t.) non adibiti al trasporto di persone.

Tale divieto NON si applica:
- ai veicoli adibiti a servizi di polizia, antincendio e pronto soccorso, nonché ai mezzi in dotazione ad Enti o Aziende fornitori di pubblici servizi (Enel, Telecom, Ambiente e Servizi, Acquedotto, Gas, ecc.);
- ai mezzi che si recheranno al'interno dell'area per operazioni di carico e scarico che dovranno, se richiesto dagli organi accertatori, fornire idonea documentazione o comprovare la necessità di transitare in deroga al divieto;
- ai mezzi dei residenti o delle ditte con sede nel territorio comunale di Cordovado e nella zona rossa del Comune di Sesto al Reghena (Allegato "A");
- ai mezzi provvisti di idonea autorizzazione rilasciata dalla Polizia Locale (Allegato "B").
22 giugno 2016
SR 355: CONSEGNATO AL COMUNE IL PROGETTO DI FATTIBILITA' DELLA ROTATORIA DI OVARO
Friuli Venezia Giulia S.p.A., in linea con gli impegni presi dalla Presidente Serracchiani e dall'Assessore Mariagrazia Santoro con il territorio, ha provveduto a consegnare al Comune di Ovaro il progetto di fattibilità tecnica ed economica (dicitura ora prevista dal nuovo Codice degli Appalti di recentissima introduzione a sostituzione del vecchio 'progetto preliminare') per la messa in sicurezza della strada regionale 355 comprendente anche la realizzazione di una rotatoria in prossimità dell'accesso alla cartiera posta all'ingresso sud del Comune di Ovaro.
Si tratta di un intervento rientrante nella programmazione di FVG Strade dell'anno 2016 aprovata dalla Giunta regionale di cui si parla da molti anni e molto attesa dal territorio, in quanto risolve un punto particolarmente critico della SR 355 prevedendo la realizzazione di una rotatoria del diametro di 37 m in sostituzione dell'attuale incrocio non più adeguato alle caratteristiche del traffico in loco. Il progetto è però più ampio ed articolato in quanto prevede anche il miglioramento della percorribilità della SR 355 "della Val Degano" con l'addolcimento del dosso posto a circa 1 km a sud del centro di Ovaro da dove si accede alla località Ombladina.
"Mi fa piacere comunicare l'avvenuta consegna di questo nuovo progetto - dichiara il Presidente di FVG Strade Giorgio Damiani - che risponde all'esigenza di un miglioramento funzionale oltre che di messa in sicurezza e che dimostra l'attenzione della Regione al territorio montano".
Il progetto prevede la riprofilatura del dosso stradale per un tratto di circa 310 m allo scopo di rendere più agevole la percorrenza della strada, specialmente ai mezzi pesanti e nei periodi invernali quando neve e ghiaccio ostacolano non poco la fruibilità della strada.
L'importo dell'intervento è stimato in 1,64 milioni di euro al netto dell'iva. Il Comune di Ovaro dovrà ora provvedere alla necessaria variante urbanistica, a seguito della quale FVG Strade S.p.A. potrà redigere il progetto esecutivo ed avviare l'iter per l'appalto dei lavori.
17 giugno 2016
SS 52 CARNICA: CHIUSURA DEL VECCHIO TRACCIATO DELLA GALLERIA DEL PASSO DELLA MORTE A FORNI DI SOTTO
Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. comunica che a seguito del positivo collaudo dei lavori di ANAS Spa relativi alla variante tra le progressive chilometriche  41+600 e 44+400 lungo la SS 52 "Carnica" in località Passo della Morte (Galleria San Lorenzo), ai fini di garantire la massima sicurezza e la pubblica incolumità è stata ordinata, con decorrenza dalle ore 12,00 del giorno 20 giugno 2016, l'interdizione totale della circolazione viaria e pedonale in comune di Forni di Sotto (UD) del tratto della vecchia sede della SS 52 "Carnica" compreso tra il km 42+500 ed il km 43+050 e sotteso a quello della nuova variante attualmente in esercizio.

In corrispondenza degli imbocchi della vecchia galleria del "Passo della Morte" saranno collocati adeguati sbarramenti atti ad impedire la circolazione stradale e pedonale; sarà inoltre installata tutta la segnaletica verticale di divieto e di utilità per la guida secondo le norme previste dal Nuovo Codice della Strada, compresi i pannelli integrativi di distanza sia per la corrente di traffico proveniente da Ampezzo sia per quella proveniente da Forni di Sotto.