stampa
  invia
Archivio News
19 dicembre 2016
CHIUSURA SR 552 "DEL PASSO REST" CAUSA CONDIZIONI METEOROLOGICHE INVERNALI
Friuli Venezia Giulia Strade SpA comunica che, causa le condizioni meteorologiche invernali, la SR 552 "del Passo Rest" è stata chiusa al traffico dal km 7+200 (località Caprizzi - Ponte Tagliamento) al km 23+800 (loc. Maleon).

Nel periodo invernale tale tratto è infatti soggetto a formazione di ghiaccio e a precipitazioni a carattere nevoso di notevole consistenza; tali condizioni climatiche possono facilmente influire sulla sicurezza della circolazione stradale causa la morfologia del suddetto tratto che risulta caratterizzato da una limitata larghezza stradale, da un'accentuata tortuosità, da pendenze e quote considerevoli, elementi che rendono difficoltoso l'intervento dei mezzi adibiti allo sgombero neve e allo spargimento di materiale antighiaccio.

L'ordinanza di chiusura al traffico resterà in vigore fino a quando le condizioni meteorologiche permetteranno di emanare nuovo ordine di riapertura.
19 dicembre 2016
SBLOCCO PROCEDURE RILASCIO NUOVE AUTORIZZAZIONI PUBBLICITARIE
Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. comunica che a decorrere dal 17/12/2016 le autorizzazioni all'installazione di cartellonistica pubblicitaria lungo le strade di competenza della Società vengono nuovamente rilasciate nei modi e termini ordinari. 
Tale disposizione annulla la precedente sospensione di rilascio di nuove autorizzazioni emanata al fine di permettere lo svolgimento delle operazioni di riordino della pubblicità stradale.
13 dicembre 2016
VIABILITA' DEL MOBILE: CONSEGNATI LAVORI PER 6,2 MILIONI DI EURO A PASIANO E AZZANO DECIMO
Sono  stati consegnati nel pomeriggio di ieri 12 dicembre, alla presenza degli assessori regionali alle Infrastrutture e al Territorio Mariagrazia Santoro e alle Autonomie locali Paolo Panontin, i lavori di riqualificazione e allargamento della strada provinciale 9 "di Pasiano" dallo svincolo di Visinale all'intersezione con la provinciale 14 "del Fiume" in comune di Pasiano di Pordenone e quelli di realizzazione della nuova rotatoria all'incrocio tra la strada regionale 251 e la provinciale 6 ad Azzano Decimo.

I due interventi costituiscono uno dei lotti del complesso di opere di riqualificazione della 'Viabilità del Mobile', in fase di realizzazione nella rete stradale a sud della città di Pordenone. Le opere, finanziate dalla Regione per una spesa di 6.283.862,00 euro, saranno completate entro un anno, con un'accelerazione sui tempi di cantiere.
"Sono passati troppi anni da quando sono stati stanziati i finanziamenti: oggi abbiamo verificato che i cantieri aperti della strada del Mobile stanno procedendo celermente e questa è una notizia molto positiva", ha commentato Santoro.

I tempi del nuovo cantiere saranno di 277 giorni da contratto. "Ma la speranza è di essere più veloci" ha auspicato Santoro, che con gli uffici di FVG Strade SpA ha voluto rivedere il progetto "adeguandolo a una reale esigenza sugli interventi necessari e riducendo anche le aree espropriate". Per l'assessore Panontin "la mobilità in quest'area presentava un deficit infrastrutturale incompatibile con le importanti attività economiche e industriali insediate: finalmente aggiungiamo competitività a un'economia che vuole imboccare con decisione la strada della ripresa".

Il sindaco di Pasiano di Pordenone Edi Piccinin, nel ringraziare la Regione, ha espresso "soddisfazione per la partenza di questo cantiere su questa importante arteria stradale che speriamo prosegua poi con i lavori per la circonvallazione di Pasiano di Pordenone". Anche il Presidente di FVG Strade SpA Giorgio Damiani ha ricordato che "i cantieri della strada del Mobile già aperti proseguono bene e di ciò siamo soddisfatti perchè le opere erano ferme da molto tempo". 
Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco di Azzano Decimo Marco Putto e la consigliera regionale Renata Bagatin.

I lavori di riqualificazione della provinciale 9 "di Pasiano" prevedono l'adeguamento della piattaforma stradale a una strada extraurbana secondaria, per una larghezza complessiva di 9,5 metri con due corsie da 3,5 metri e banchine laterali asfaltate. L'intervento, per un tratto stardale di poco meno di 5 chilometri, prevede quindi l'allargamento della strada esistente di circa mezzo metro. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di quattro rotatorie poste lungo il tracciato della provinciale negli incroci di maggior importanza: tutte avranno un percorso ciclo-pedonale per garantire a ciclisti e pedoni l'attraversamento dell'incrocio in piena sicurezza e per consentire il passaggio degli utenti su entrambi i sensi di marcia e saranno illuminate con un impianto a led. E' inoltre prevista la predisposizione per la rete a banda larga lungo tutto il tratto di intervento con la posa di un cavidotto per il futuro transito della fibra ottica. 
Nell'ambito dei lavori è prevista anche la rinaturalizzazione e la valorizzazione dell'ansa del fiume Fiume, posto a sud della rotatoria di via Gradisca, ricreando un frammento di bosco igrofilo tipico (principalmente a ontano e frassino), che darà maggiore valore paesaggistico e naturalistico all'area.

I lavori appaltati si completano con la realizzazione della rotatoria ad Azzano Decimo, in sostituzione dell'esistente incrocio con semaforo. La rotatoria è stata progettata per il transito dei mezzi articolati della massima dimensione consentita dal Codice della Strada e sarà dotata di un percorso ciclo-pedonale promiscuo che si snoda all'esterno dell'anello e fisicamente separato con un marciapiede rialzato. La progettazione esecutiva della rotatoria ha inoltre tenuto conto di un fitto confronto con l'Amministrazione comunale di Azzano Decimo e con la Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB onlus) che ha portato al recepimento dei più elevati standard di sicurezza a difesa delle utenze deboli per le rotatorie in ambito urbano. La soluzione ha previsto un percorso ciclabile autonomo e separato dallo spazio riservato ai veicoli. Anche questa rotatoria sarà illuminata con un impianto a led.

Le opere appena consegnate giungono dopo i lavori di riqualificazione del nodo stradale di Visinale e quelli sulla strada provinciale 50 "di Sacile" nei comuni di Brugnera e di Prata di Pordenone, tutti in avanzato stato di realizzazione. A seguire, verrà completata la strada di variante alla provinciale 15 "del Livenza", sempre a Brugnera e Prata di Pordenone, i cui lavori sono stati affidati più di un anno fa e sono in attesa di ripresa dopo il fallimento dell'impresa appaltatrice. Successivamente si procederà anche con i lavori di realizzazione della circonvallazione a Pasiano di Pordenone, di cui attualmente la Regione deve approvare il progetto definitivo e quindi avviare la successiva progettazione esecutiva.
12 dicembre 2016
VIABILITA': CONSEGNA LAVORI AREA DEL MOBILE - LOTTO 399
Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. comunica che oggi 12 dicembre 2016 alle ore 15,30 gli assessori regionali alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro, e alle Autonomie locali, Paolo Panontin, presenzieranno alla cerimonia di consegna dei lavori per la realizzazione della riqualificazione ed allargamento della SP 9 di Pasiano, dallo svincolo di Visinale all'intersezione con la SP 14 "del Fiume" e della nuova rotatoria presso l'incrocio tra la SR 251 e la SP 6.

Tali opere rientrano nel piano della nuova viabilità dell'area del mobile ed interessano i comuni di Pasiano di Pordenone ed Azzano Decimo.