stampa
  invia
Archivio News
23 gennaio 2017
EMERGENZA ABRUZZO: PANONTIN, GRANDE LAVORO DEL PERSONALE FVG
GRAZIE A PROTEZIONE CIVILE, FVG STRADE, FORESTALE E SOCCORSO ALPINO

"Siamo venuti in Abruzzo a ringraziare ed incoraggiare tutto il personale del Friuli Venezia Giulia, dalla Protezione Civile a FVG Strade, dalla Forestale al Soccorso Alpino. che è impegnato a Montorio al Vomano per prestare soccorso alla popolazione, sgomberare la neve e consentire di raggiungere le borgate più isolate dove sono presenti persone in difficoltà".

E' il messaggio lanciato dall'assessore regionale alla Protezione Civile, Paolo Panontin, recatosi ieri nel paese di 8 mila abitanti in provincia di Teramo alla testa di un mini-convoglio partito ieri mattina alle 6 dal centro operativo di Palmanova con l'obiettivo di trasferire nelle aree del Centro Italia quattro container contenenti beni di prima necessità quali indumenti invernali, giubbotti, pantaloni, scarponi, coperte e alcuni gruppi elettrogeni.

"La nostra Protezione Civile ed i mezzi messi a disposizione da FVG Strade - ha confermato Panontin - hanno già liberato diversi passi e rese raggiungibili località rimaste isolate. A questo proposito, il sindaco di Montorio, Giovanni Di Centa, e il presidente della Provincia, Domenico Di Sabatino, hanno voluto esprimere la loro gratitudine a tutta la comunità del Friuli Venezia Giulia per il contributo che sta dando al territorio locale".

Volontari e tecnici giunti dall'estremo Nordest d'Italia, ha assicurato Panontin, rimarranno a prestare la propria opera in Abruzzo ancora per alcuni giorni, "anche perchè - ha evidenziato - siamo in presenza di un rischio valanghe in costante aumento. Con la terza colonna di soccorso, infatti, abbiamo dislocato nelle aree più bisognose di interventi esperti della Forestale e 14 unità del Soccorso Alpino".

"Fino ad oggi (domenica 22) - ha quindi precisato Panontin - la nostra Protezione Civile ha eseguito 67 interventi di sgombero neve e riapertura di varchi di interconnessione stradale. Una grande opera - ha concluso - rispetto alla quale la presidente Serracchiani e l'intera Giunta regionale può e deve essere orgogliosa".