stampa
  invia
Archivio News
8 giugno 2017
SANTORO: MANTENUTO IMPEGNO SU STRADA DEL MOBILE A PASIANO
"Abbiamo mantenuto un impegno con la comunità locale, sia per aver rispettato i tempi di consegna delle opere ma soprattutto per aver avviato un intervento molto atteso lungo la strada del Mobile, un asse di rilievo per questa area del Friuli occidentale".

Lo ha affermato l'assessore regionale al Territorio, Mariagrazia Santoro, inaugurando ieri 7 maggio 2017 la riqualificazione dello svincolo, in località Visinale, tra le strade provinciali Opitergina (SP35) e di Pasiano (SP9). A realizzare le opere, del valore complessivo di 8,8 milioni di euro e finanziate con fondi della Regione, è stata l'associazione temporanea di imprese (Ati) composta da Polese di Sacile e Cave Asfalti di Roveredo in Piano.

L'intervento è consistito nella costruzione di uno svincolo a livelli sfalsati, con una rotatoria del diametro di 50 metri sottostante l'opera di scavalco, per lo smistamento dei vari flussi. Analoga rotatoria è stata realizzata anche più a est, consentendo così di migliorare lo scorrimento del traffico a seguito della presenza di due intersezioni ravvicinate. Il cavalcavia, della lunghezza complessiva di 140 metri, è stato costruito in cemento armato precompresso ed è dotato di quattro luci. La larghezza dell'impalcato è di 13,5 metri, sul quale si trovano la sede stradale di 10,5 metri, due marciapiedi di servizio protetti da new jersey lato strada e le barriere acustiche alte 1,5 metri poste sugli sbalzi laterali. Inoltre l'intervento è servito anche per ampliare il sottopasso esistente su via Passo.

Alla presenza del vicesindaco di Pasiano, Paolo Bonotto, del presidente di Fvg Strade, Giorgio Damiani, nonché del consigliere regionale Renata Bagatin, nel suo intervento Santoro si è voluta soffermare sull'importanza di questa opera viaria nell'ambito di un asse, quello della Strada del Mobile, atteso da tempo dalla popolazione locale.

"Quando si compiono lavori di questa portata - ha detto l'assessore regionale - un'amministrazione si prende degli impegni precisi con la popolazione locale, assumendosi l'onere di rispettare i tempi entro i quali portare a conclusione le opere promesse. Quanto è accaduto in questo caso ne è la dimostrazione concreta. Ciò è stato possibile grazie alla serietà di chi ha compiuto l'intervento, ovvero la ditta, le maestranze e Fvg Strade. Ed è perciò che, da parte nostra, c'è molta soddisfazione".

Santoro ha inoltre ricordato che la riqualificazione dello svincolo di Visinale rappresenta il primo lotto della Strada del Mobile pordenonese, "al quale ha fatto seguito l'apertura di altri cantieri lungo questo tratto viario e dove i lavori stanno procedendo nella giusta direzione".

Soddisfazione è stata espressa anche da Damiani, il quale ha ricordato come questa sia stata la prima opera consegnata ai vincitori della gara d'appalto dal suo insediamento al vertice di Fvg Strade. Damiani ha inoltre evidenziato come l'intervento sia tra i più importanti sia sotto il profilo ingegneristico che dal punto di vista della viabilità portato avanti dalla società regionale, la cui realizzazione nei tempi previsti è stata resa possibile grazie all'impegno professionale e personale di tutti coloro che hanno partecipato ai lavori.