stampa
  invia
Archivio News
3 dicembre 2018
LAVORI DI SOMMA URGENZA SULLA SR 355: FVG STRADE RISPONDE ALLE ESIGENZE DEL TERRITORIO

“Quando c’è la volontà di collaborazione tra Enti e con avveduti operatori economici si possono ottenere egregi risultati”: così il Presidente di Friuli Venezia Giulia Strade SpA, Raffaele Fantelli, evidenzia l’attenzione posta alle istanze presentate dal territorio.

 

Nell’ambito dei lavori di somma urgenza per il ripristino funzionale della sede stradale della SR 355 “della Val Degano”, gravemente compromessa a seguito degli eventi meteorologici dei giorni 29 e 30 ottobre e interrotta al traffico a fasce orarie dal km 23 al km 25, la società regionale ha infatti accolto l’appello dell’Amministrazione comunale di Forni Avoltri cercando il modo di limitare il disagio dei residenti e del traffico veicolare di passaggio, anche in considerazione delle prossime festività del mese di dicembre.

Tale istanza è stata quindi fatta propria da FVG Strade che, dopo il sopralluogo effettuato nei giorni scorsi insieme al Comune e alla Protezione Civile per valutare la possibilità di apertura di una pista forestale e bypassare il tratto compromesso, in sinergia con l’impresa appaltatrice dei lavori ha invece appurato che massimizzando il numero di operatori impegnati nel disgaggio potrà contrarre i tempi di questa prima fase da eseguirsi necessariamente con chiusura al traffico veicolare.

 

“Non dimentichiamo che il nostro primo impegno è quello di salvaguardare la sicurezza dell’utenza stradale – prosegue Fantelli - e per questo motivo abbiamo avuto la necessità di intervenire nell’immediato con la chiusura della strada nel tratto così colpito. Già in questa prima fase, per contenere quanto più possibile il disagio, abbiamo optato per la chiusura a fasce orarie esclusi sabati, domeniche e festivi. Ora, grazie alla disponibilità e al lavoro incessante degli operatori di FVG Strade e dell’impresa appaltatrice, nonostante la vastità della superficie da disgaggiare siamo riusciti a rivedere le tempistiche. Contiamo quindi di concludere questa prima fase e riaprire (seppure in ambito di cantiere) entro il 7 dicembre, per poi continuare i necessari lavori di messa in sicurezza prevedendo altre chiusure che saranno però modulate in maniera più flessibile”. L’Assessore regionale alle infrastrutture Graziano Pizzimenti plaude all’impegno dei tecnici di FVG Strade ringraziando la società, oltre che per l’impegno e la professionalità dimostrati fin dalle prime ore, anche per l’attenzione posta alle esigenze del territorio in una situazione di così importante criticità.

 

Il vice Sindaco di Forni Avoltri Manuele Ferrari esprime massima soddisfazione, anche a nome del Sindaco Clara Vidale, con la quale aveva condiviso la forte preoccupazione per la chiusura della S.R. 355 in località Temerat inizialmente prevista fino al 20 gennaio prossimo. “La lieta ed auspicata notizia dell'apertura anticipata della strada  per inizio dicembre soddisferà sicuramente e darà la giusta tranquillità a tutti i cittadini che vivono in alta Val Degano e che devono recarsi ogni giorno a valle, sia per motivi di lavoro che per altre necessità, in primis per esigenze legate alla salute. Questa positiva decisione porterà anche a tutte le aziende e agli operatori di attività turistico ricettive di Forni Avoltri e Sappada una ventata di ottimismo e speranza, in previsione dell'imminente inizio della stagione turistico-sportiva invernale. Quindi un grazie di cuore e un plauso al Presidente di FVG Strade Fantelli e a tutti suoi validi operatori, con i quali esiste da sempre un'ottima collaborazione, per aver individuato una soluzione che accoglie e soddisfa l'appello di tutto il Consiglio Comunale di Forni Avoltri. Non di meno, un sentito ringraziamento va anche al Direttore Regionale della Protezione civile, dottor Amedeo Aristei, per la preziosa collaborazione data per la soluzione del problema e all'Assessore Pizzimenti, rinnovando l'invito in Val Degano al fine di illustrare ed affrontare in maniera coordinata tutte le problematiche del territorio”.

.