stampa
  invia

Gentili Utenti,

dal 1° gennaio 2019 entra in vigore l’obbligatorietà della fatturazione elettronica; pertanto le fatture a voi indirizzate saranno emesse esclusivamente utilizzando il Sistema di Interscambio (SDI) .

 

Al fine di poter adempiere al suddetto invio è necessario disporre del Vostro codice destinatario composto di 7 cifre rilasciato dal Sistema di Interscambio o, in alternativa, dell’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) a cui trasmettere le fatture elettroniche. I Clienti persone fisiche sprovviste di PEC dovranno indicare il seguente codice 0000000.

 

Inoltre per permettere la registrazione nei termini di legge delle fatture emesse, il Cliente dovrà trasmetterci l’evidenza del pagamento , da effettuarsi esclusivamente mediante bonifico bancario, entro 5 giorni consecutivi dall’effettuazione del bonifico.

 

Pertanto per procedere con l’accoglimento delle istanze per Licenze e Concessioni e Pubblicità sarà necessario ricevere unitamente alla domanda l’evidenza del bonifico e il modulo M.16.17 scaricabile dal sito nelle “sezione servizi al cittadino/autorizzazioni e concessioni” e “servizi al cittadino/pubblicità”

 

In caso di istanza presentata senza l’utilizzo del modulo M16.17 o oltre i 5 giorni dal versamento delle spese, Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. non accoglierà l’istanza e rimborserà le somme versate



COME FARE PER OTTENERE UN’AUTORIZZAZIONE:

 

Il rilascio di qualsiasi autorizzazione comporta l’apertura di un procedimento amministrativo, attivato da un’istanza scritta dal soggetto richiedente. 
Le stesse, ai sensi del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale),dovranno essere inviate preferibilmente in formato elettronico, via p.e.c., all’indirizzo fvgstrade@certregione.fvg.it, o in alternativa, per chi non possieda un domicilio elettronico (PEC), in formato cartaceo, a Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A., Ufficio Licenze e Concessioni, Scala dei Cappuccini 1, 34131 Trieste.

Ogni attività istruttoria comporta adempimenti amministrativi e tecnici. 

Le spese richieste per l’istruzione della pratica e il sopralluogo, da pagare anticipatamente, ammontano a :
spese di istruttoria: €. 40,00 + iva
spese di sopralluogo: €. 100,00 + iva

 

dovrà essere utilizzato il seguente codice iban:

 

IT85Q0200802242000041175355


(Caso di occupazione di proprietà stradale)

La domanda dovrà essere presentata almeno giorni 30 (trenta) dalla data prevista di inizio lavori.
Il posizionamento dovrà avvenire possibilmente su pertinenze stradali quali marciapiedi, banchine bitumate, aree verdi antistanti il fabbricato.
L’impalcatura dovrà essere dotata di opportuni mezzi protettivi come reti, impalcati, fermapiedi, controventi, ecc., nonché di tutti quelli accorgimenti che possano impedire la caduta al suolo anche di fine sabbia, malta e simili.
Sarà necessaria la collocazione della segnaletica regolamentare secondo le norme del Codice della Strada e del Decreto Ministeriale del 10.07.2002 “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”.
Dovranno essere rispettate le disposizioni del D.Lgs. 9/04/2008 n 81 relativo alle misure di sicurezza nei cantieri.

Nel caso di necessaria occupazione della sede stradale (carreggiata bitumata) deve essere emanata Ordinanza di limitazione al traffico da parte della Friuli Venezia Giulia Strade Spa. In tale caso il Nulla Osta verrà rilasciato entro giorni 60 (sessanta) dalla data di ricevimento dell’istanza previo sopralluogo tecnico.

Dovrà essere indicato il periodo durante il quale sarà installata l’impalcatura. Qualora sorgano impedimenti o imprevisti alla normale conclusione dei lavori, le lavorazioni dovranno essere comunque concluse entro sei mesi dalla data di rilascio del Nulla Osta.
Durante il montaggio dell’impalcatura non dovrà esser occupata la sede stradale per almeno due terzi della sua larghezza e comunque la parte di carreggiata occupata dovrà essere impegnata solo per il tempo necessario alle operazioni di carico e scarico.
Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione firmata da un soggetto avente diritto e potestà a sottoscriverli:

  1. Planimetria catastale di zona con evidenziata la proprietà della ditta richiedente;
  2. Planimetria quotata in scala 1:100 dell' impalcatura (lunghezza e larghezza);
  3. La sezione trasversale quotata in scala 1:100 dell'impalcatura e di tutta la sede della strada e con indicato il bordo bitumato, il marciapiede, o la banchina, I'eventuale fosso, muro o scarpata stradale esistente, o la zona a verde;
  4. Attestazione di pagamento delle spese di istruttoria e sopralluogo (contabile del bonifico comprensiva di CRO o bollettino postale quietanzato).

CENTRI ABITATI

La domanda dovrà essere presentata almeno giorni 30 (trenta) dalla data prevista di inizio lavori.
Il posizionamento dovrà avvenire possibilmente su pertinenze stradali quali marciapiedi, banchine bitumate, aree verdi antistanti il fabbricato.
L’impalcatura dovrà essere dotata di opportuni mezzi protettivi come reti, impalcati, fermapiedi, controventi, ecc., nonché di tutti quelli accorgimenti che possano impedire la caduta al suolo anche di fine sabbia, malta e simili.
Sarà necessaria la collocazione della segnaletica regolamentare secondo le norme del Codice della Strada e del Decreto Ministeriale del 10.07.2002 “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”.
Dovranno essere rispettate le disposizioni del D.Lgs. 9/04/2008 n 81 relativo alle misure di sicurezza nei cantieri.
Nel caso di necessaria occupazione della sede stradale (carreggiata bitumata) deve essere emanata Ordinanza di limitazione al traffico da parte del Comune.

In casi particolari e comunque quando la larghezza della sede stradale è inferiore a m. 5,60 sarà necessario un preventivo sopralluogo per la verifica dei luoghi. In tale caso il Nulla Osta verrà rilasciato entro giorni 60 (sessanta) dalla data di ricevimento dell’istanza.

Dovrà essere indicato il periodo durante il quale sarà installata l’impalcatura. Qualora sorgano impedimenti o imprevisti alla normale conclusione dei lavori, le lavorazioni dovranno essere comunque concluse entro sei mesi dalla data di rilascio del Nulla Osta.
Durante il montaggio dell’impalcatura non dovrà esser occupata la sede stradale per almeno due terzi della sua larghezza e comunque la parte di carreggiata occupata dovrà essere impegnata solo per il tempo necessario alle operazioni di carico e scarico.
Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione firmata da un soggetto avente diritto e potestà a sottoscriverla:

  1. Planimetria catastale di zona con evidenziata la proprietà della ditta richiedente;
  2. Planimetria quotata in scala 1:100 dell' impalcatura (lunghezza e larghezza);
  3. La sezione trasversale quotata in scala 1:100 dell'impalcatura e di tutta la sede della strada e con indicato il bordo bitumato, il marciapiede, o la banchina, I'eventuale fosso, muro o scarpata stradale esistente, o la zona a verde;
  4. Attestazione di pagamento delle spese di istruttoria e sopralluogo (contabile del bonifico comprensiva di CRO o bollettino postale quietanzato)