stampa
  invia

Gentili Utenti,

dal 1° gennaio 2019 entra in vigore l’obbligatorietà della fatturazione elettronica; pertanto le fatture a voi indirizzate saranno emesse esclusivamente utilizzando il Sistema di Interscambio (SDI) .

 

Al fine di poter adempiere al suddetto invio è necessario disporre del Vostro codice destinatario composto di 7 cifre rilasciato dal Sistema di Interscambio o, in alternativa, dell’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) a cui trasmettere le fatture elettroniche. I Clienti persone fisiche sprovviste di PEC dovranno indicare il seguente codice 0000000.

 

Inoltre per permettere la registrazione nei termini di legge delle fatture emesse, il Cliente dovrà trasmetterci l’evidenza del pagamento , da effettuarsi esclusivamente mediante bonifico bancario, entro 5 giorni consecutivi dall’effettuazione del bonifico.

 

Pertanto per procedere con l’accoglimento delle istanze per Licenze e Concessioni e Pubblicità sarà necessario ricevere unitamente alla domanda l’evidenza del bonifico e il modulo M.16.17 scaricabile dal sito nelle “sezione servizi al cittadino/autorizzazioni e concessioni” e “servizi al cittadino/pubblicità”

 

In caso di istanza presentata senza l’utilizzo del modulo M16.17 o oltre i 5 giorni dal versamento delle spese, Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. non accoglierà l’istanza e rimborserà le somme versate



COME FARE PER OTTENERE UN’AUTORIZZAZIONE:

 

Il rilascio di qualsiasi autorizzazione comporta l’apertura di un procedimento amministrativo, attivato da un’istanza scritta dal soggetto richiedente. 
Le stesse, ai sensi del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale),dovranno essere inviate preferibilmente in formato elettronico, via p.e.c., all’indirizzo fvgstrade@certregione.fvg.it, o in alternativa, per chi non possieda un domicilio elettronico (PEC), in formato cartaceo, a Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A., Ufficio Licenze e Concessioni, Scala dei Cappuccini 1, 34131 Trieste.

Ogni attività istruttoria comporta adempimenti amministrativi e tecnici. 

Le spese richieste per l’istruzione della pratica e il sopralluogo, da pagare anticipatamente, ammontano a :
spese di istruttoria: €. 40,00 + iva
spese di sopralluogo: €. 100,00 + iva

 

dovrà essere utilizzato il seguente codice iban:

 

IT85Q0200802242000041175355



REALIZZAZIONE DI RECINZIONI, CORDOLI, RETI E SIEPI

La realizzazione di recinzioni può essere accolta in rispetto delle norme di cui all’art. 16 e 17 del Codice della Strada e dell’art. 26 e 27 del Regolamento al Codice della Strada, al di fuori dei centri abitati e in rispetto delle norme del piano urbanistico comunale relativamente ai centri abitati.

Qualora venga realizzato un accesso carraio dovranno essere rispettate le disposizioni riportate nelle prescrizioni relative alla costruzione di nuovi accessi carrai.
Va comunque posta la segnaletica da cantiere così come prevista dal Codice della Strada (artt. 20 e 21) e relativo Regolamento al Codice (articoli dal 29 al 43) e dal Decreto Ministeriale del 10.07.2002 “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”.
Per quanto applicabili si rammenta che dovranno essere rispettate le disposizioni del D.Lgs. 9/04/2008 n 81 relativo alle misure di sicurezza nei cantieri.
Documentazioni da allegare alla domanda per realizzazione recinzioni.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione firmata da un soggetto avente diritto e potestà a sottoscriverla:

  1. Relazione descrittiva;
  2. Planimetria catastale di zona con evidenziata la proprietà della ditta richiedente;
  3. Planimetria scala 1:100 dell’accesso carraio:
  4. Una sezione stradale trasversale in scala 1:100 dell’accesso, di tutta la sede stradale con indicato il bordo bitumato, le banchine, gli eventuali fossi, muri o scarpate esistenti;
  5. Particolari costruttivi della recinzione in scala 1:50;
  6. Estratto dello strumento urbanistico della zona interessata (grafico e regolamento).
    In caso di necessario approfondimento potranno essere richieste ulteriori documentazioni, utili alla definizione dell’istanza.
  7. Attestazione di pagamento delle spese di istruttoria e sopralluogo (contabile del bonifico comprensiva di CRO o bollettino postale quietanzato)